C&P Adver
Grafica · Comunicazione · Web · Artwork
Dal 1986 lavoriamo per creare identità forti
Visita il sito C&P Adver
C&P Adver
Presentazioni dei libri, notizie, recensioni
Visita il blog Effigi

€ 13,60

16,00

15% di sconto Spedizione gratis

Emilio Sarti

Colori sopra le righe

2017

Prezzo
16,00 €
Collana
Parole e memorie
Pagine
256
Formato
15,0 x 21,0 cm
Legatura
Brossura
ISBN
978-88-6433-742-5

Racconti, poesie e disegni che si rivelano come immagini emblematiche di un tentativo di ricostruzione del territorio che è stato teatro della vita dell'autore arcidossino.

Colori sopra le righe

Colori sopra le righe

Emilio Sarti poeta e scrittore non è certo una sorpresa. Le sue poesiee i suoi racconti, pubblicati nei volumi “Arcidosso e dintorni… aspasso con i miei Pensieri”, “Pascoli nostri”, “Che tempo che faceva”,ce l’hanno fatto conoscere ed amare per la sua scrittura semplice e poetica.
Questa volta, in questo libro “Colori sopra le righe”, la sorpresa viene dai disegni ed i colori che accompagnano gli scritti. Sono disegni a china e colori a pastello, gessetto, carboncino, sanguigna e seppia che presentano persone e paesaggi delle terre amiatine.
I colori ricordano gli album della nostra infanzia (dal Piccolo Sceriffo, a forza John, a Tex), alcune tavole hanno il piglio dei manifesti dei Veglioni di Carnevale.
Le figure sono rigide come lo erano davvero, ma non impacciate,semmai dolenti e sovrastate da vite e storie non facili.
Chi ha vissuto sull’Amiata i tempi che Emilio ci ricorda può anche riconoscere i tratti somatici di persone conosciute.
Dove il disegno diventa più leggero e spigliato, i colori più reali, è nella rappresentazione della natura delle nostre campagne. Sono quelli gli scenari che l’autore ha più amato perché li ha vissuto momenti intensi ed ispirati. Infine una considerazione a parte per i ritratti: in questa galleria di Arcidossini l’autore rivela la sensibilità e la capacità di mettere in evidenza non tanto le caratteristiche somatiche quanto il carattere dei suoi personaggi. Una ruga più marcata, l’espressione degli occhi, una smorfia, una postura ci restituiscono le persone così come tanti di noi le ricordano.

Antonio Mazzarelli

Tradizione e folclore

« | »