C&P Adver
Grafica · Comunicazione · Web · Artwork
Dal 1986 lavoriamo per creare identità forti
Visita il sito C&P Adver
C&P Adver
Presentazioni dei libri, notizie, recensioni
Visita il blog Effigi

€ 12,75

15,00

15% di sconto Spedizione gratis

Silvano Polvani

Com’era rossa la mia terra

2010

Prezzo
15,00 €
Collana
Altre pubblicazioni
Pagine
160
Formato
12,0 x 19,0 cm
Legatura
Brossura
ISBN
978-88-9054-160-5

La tragica vicenda dell’eccidio nazifascista degli 83 minatori di Niccioleta avvenuta il 13 giugno 1944, narrati da un giovane minatore che li ha vissuti in prima persona.

Com’era rossa la mia terra

Com’era rossa la mia terra

Racconti di miniera

“…la miniera fa paura, è contro natura, ti inghiottisce giù nelle viscere della terra, in quelle gallerie piene di fumi sempre più densi e simili ad una nebbia traditrice rotta solo dalle opache luci, in quel rumore senza tregua e assordante, nel calore reso ancor più soffocante dall’umidità e dal sudore che ti cola e che ti si appiccica a tutto il corpo e ai panni formando un tutt’uno con la polvere, una polvere densa, abbondante, rugosa. L’aria grossa e pesante sembra mancarti, ti appare di soffocare, quella poca che circola spesso è viziata, e poi l’acqua al piede, quei piedi sempre umidi, appesantiti dagli stivali e dal fango, che facevi difficoltà a sollevarli e li sentivi pesanti, piedi che apparivano come un ingombro da cui avresti voluto liberarti.
Le galleria, le volte, quel senso di stupore e di debolezza che ti prendeva, che ti faceva sentire piccolo, indifeso, dove avevi bisogno della tua squadra e di urlare a tutti la tua presenza. Giù sottoterra non si parla, si urla.
Ma poi quando la miniera si accheta, quando il fragore delle mine, il rumore dei colpi del piccone e delo scalpello si sospendono, quando le gallerie si riempiono di silenzio e si abbandonano al buio essa appare come una maledzione divina.
Sì, proprio l’ultimo pane si diceva del lavoro in miniera.”

« | »