C&P Adver
Grafica · Comunicazione · Web · Artwork
Dal 1986 lavoriamo per creare identità forti
Visita il sito C&P Adver
C&P Adver
Presentazioni dei libri, notizie, recensioni
Visita il blog Effigi

€ 19,00

20,00

5% di sconto Spedizione gratis

a cura di Anna Scattigno e Carlo Goretti

David Lazzaretti · Il messia dell’Amiata

2017

Prezzo
20,00 €
Collana
Cataloghi
Pagine
160
Formato
24,0 x 22,0 cm
Legatura
Brossura
ISBN
978-88-6433-808-8

Cimeli e documenti al Castello Aldobrandesco di Arcidosso. Catalogo della mostra.

David Lazzaretti · Il messia dell’Amiata

David Lazzaretti · Il messia dell’Amiata

Cimeli e documenti

La mostra del Comune di Arcidosso, Assessorato alla Cultura e del Centro Studi David Lazzaretti, allestita al Castello Aldobrandesco e intitolata a David Lazzaretti il Messia dell’Amiata. Cimeli e documenti (31 luglio 2017 – 31 agosto 2018), è parte di un progetto condiviso con il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari – Museo delle Civiltà di Roma, dove la mostra, realizzata per la cura di Leandro Ventura e Marisa Iori con la collaborazione scientifica di Francesco Pitocco e allestita da Giuliana Barilà, fu inaugurata con il titolo originario David Lazzaretti il Messia dell’Amiata. Cimeli lazzarettisti al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari (Sala Dossier, 16 febbraio – 21 maggio 2017).

Gli oggetti e i documenti esposti provengono dalle collezioni e dai fondi del Centro Studi David Lazzaretti di Arcidosso, del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, dell’Archivio di Stato di Grosseto. Nella continuità dei due eventi, l’allestimento al Castello Aldobrandesco di Arcidosso ha un suo carattere peculiare che conviene sottolineare, perché conferisce alla mostra un valore aggiunto. I cimeli e le carte custodite nelle bacheche e nelle vetrine tracciano infatti un percorso che non si svolge in un contenitore neutro ma in uno spazio già allestito e denso di suggestioni, che “contiene” la mostra e ne arricchisce il contenuto con i propri arredi. Le sale del Castello Aldobrandesco dedicate all’esposizione appartengono infatti alla Sezione museale del Centro Studi David Lazzaretti, frutto di un pluriennale lavoro di raccolta, di conservazione e di studio dello straordinario patrimonio di scritture, di testimonianze iconografiche e materiali prodotte da David Lazzaretti e dai suoi seguaci.

Cataloghi

« | »