C&P Adver
Grafica · Comunicazione · Web · Artwork
Dal 1986 lavoriamo per creare identità forti
Visita il sito C&P Adver
C&P Adver
Presentazioni dei libri, notizie, recensioni
Visita il blog Effigi

€ 13,30

14,00

5% di sconto Spedizione gratis

a cura di Mario Mastropaolo

Manifesto della psicologia umanistica, esistenziale e transpersonale

2012

Prezzo
14,00 €
Collana
Le parole di Dioniso
Pagine
190
Formato
16,5 x 24,0 cm
Legatura
Brossura
ISBN
978-88-6433-188-1

Il Manifesto di un movimento di pensiero, nato negli anni '60 come nuovo respiro oltre i precetti di una scienza naturalistica, al di là di schematismi causa/effetto, ma in aperta connessione col pensiero filosofico dell'Umanesimo e dell'Esistenzialismo contemporaneo.

Manifesto della psicologia umanistica, esistenziale e transpersonale

Manifesto della psicologia umanistica, esistenziale e transpersonale

Il Volume, a cura di Mauro Mastropaolo si esplica in quanto manifesto di un pensiero e come tale, parte da alcuni punti fermi a indice di valori imprescindibili da cui partire per comprendere il concetto contemporaneo di una materia di conoscenza, figlia della contemporaneità. Seguono poi una serie di postulati esplicativi a sostegno di tale pensiero e lo traducono nella propria area d’azione, nonchè nel significato profondo che assume in questo tempo. Nata negli anni ’60, la psicologia Umanistica, Esistenziale e Transpersonale si forma come un movimento di pensiero tutto aperto e improntato a comprendere oltre i precetti deterministici del comportamentismo e del pessimismo della psicoanalisi freudiana. Una conoscenza squisitamente scientifica ed oggettiva non può certo spegare o comprendere i moti dell’animo e del desidero tutto umano di interrogarsi sul significato della vita e dell’esesistere; l’oggettività diviene solo un cuscinetto a tampone, o uno schema imposto per tutelarsi dai propri dolori e dalle paure di ognuno, una certezza per difendersi dall’imprevedibile.
Come scrive Sheldon Kopp: “Nella  sua ricerca di certezza e di scientificità, la psicologia contemporanea si è disfatta di gran parte della saggezza accumulata dall’uomo nel corso dei millenni, nella sua lotta per comprendere se stesso e avvicinarsi ai suoi simili.
Si è negato il valore dell’esperienza immediata di ciascuno, del suo incontro con la metafora, e si sono minimizzati fino a farli scomparire quegli interessi che più di ogni altro fanno dell’uomo un essere umano.
La psicologia contemporanea ha sacrificato l’interesse per la vita e per la crescita alla preoccupazione per la psicopatologia e i riflessi condizionati…

 

Le parole di Dioniso

« | »