C&P Adver
Grafica · Comunicazione · Web · Artwork
Dal 1986 lavoriamo per creare identità forti
Visita il sito C&P Adver
C&P Adver
Presentazioni dei libri, notizie, recensioni
Visita il blog Effigi

€ 15,30

18,00

15% di sconto Spedizione gratis

Stefano Pelli

Risalire il pendolo

2018

Prezzo
18,00 €
Collana
Narrazioni
Pagine
384
Formato
15,0 x 21,0 cm
Legatura
Brossura
ISBN
978-88-6433-856-9

Fatti, luoghi e personaggi in parte reali e in parte immaginari, fra l’inizio e la fine degli anni ’70 che vedono protagonista un’intera generazione nata dal boom economico del secondo dopoguerra.

Risalire il pendolo

Risalire il pendolo

Un’adolescenza negli “anni di piombo” e nell’Età dell’Oro

L’atmosfera che da subito coinvolge il lettore è quella del romanzo memoire dal profondo valore di testimonianza, nel quale si intrecciano la vita del protagonista, Giovanni Coen, e le vicende sociali, politiche e personali di una generazione nata nel secondo dopoguerra e cresciuta negli anni ’70. Al centro della scena è il gruppo di adolescenti di cui fa parte il protagonista. Filo conduttore è l’avventura di crescere, fra ostacoli e fraintesi esistenziali, oscillando come fra le polarità estreme di un pendolo nel tentativo di risalirlo verso il suo fulcro; ma anche nella coralità poetica di un vero gruppo di amici.

Davanti c’è un orizzonte che si fa sempre più incerto, segnato dall’ombra scura del terrorismo. Il sequestro e l’assassinio di Aldo Moro ne tracciano il profi lo inquietante. Fra confl itti e drammi familiari, nella riscoperta di valori personali evocati dalle molteplici relazioni e occasioni di incontro, di viaggio e di spiazzamento ad opera di un “destino” che a volte si confi gura esso stesso come personaggio, Giovanni e i suoi amici aff rontano i passaggi cruciali della loro crescita con spirito critico, ironia e ingenuo idealismo.

L’esperienza della sessualità nell’epoca del personale è politico, si confronta con quella dell’uso di droghe e alcol accompagnata dal dibattito continuo su ciò che è “corretto politicamente” e ciò che non lo è. La voce narrante del protagonista, insieme ad alcuni documenti originali (brevi lettere e scritti poetici, riferimenti a film e brani musicali dell’epoca) conferiscono autenticità ad una vicenda generazionale che potrebbe rappresentare un collegamento, prezioso e necessario, con quei ragazzi e ragazze che oggi cercano sincerità e credibilità nel “mondo adulto” contemporaneo. Condizione, questa, per ritrovare nelle proprie radici nuove motivazioni a crescere e slancio ideativo verso il futuro.

Approfondimenti e notizie

Narrazioni

« | »