Il carrello è vuoto · Vai al carrello

€ 10,20

12,00

15% di sconto Spedizione gratis

Oscar Montani

La lunga ombra del bonsai

2017

Prezzo
12,00 €
Collana
Narrazioni
Pagine
112
Formato
15,0 x 21,0 cm
Legatura
Brossura
ISBN
978-88-6433-815-6

Il sospetto e il dubbio in 12 (+1) romanzi noir bonsai

La lunga ombra del bonsai

La lunga ombra del bonsai

Il sospetto e il dubbio in 12 (+1) romanzi noir bonsai

“Il sospetto è spesso la strada per la verità”, affermava il detective Charlie Chan nel film ‘La freccia che uccide’. La sue storie erano gialli classici, quelle di questa raccolta sono invece dei noir, piccoli, piccoli; dei bonsai, ma noir.

Sono i “romanzi bonsai” che avevo pubblicato nel mio blog “soft boiled”. Una serie di successo dal titolo L’ombra del bonsai, nome dovuto alla brevità (rigorosamente meno di 7.500 battute, spazi compresi: vedi postilla al libro). Sono in tre puntate: nella prima parte il delitto, più o meno grave, nella seconda il tarlo del sospetto, nella terza l’esito, spesso autodistruttivo.

Una raccolta unitaria. Unitaria? Cos’hanno in comune il delitto di un bancario che vuole cambiare faccia, con quello un improvvisato terrorista, di una ballerina partenopea che si fa passare per rumena, di un assassino con un freezer capiente, di una nipote ingrata con un appartamento troppo grande e di una vedova piacente ossessionata dal cattivo odore di marcia cellulosa? Apparentemente niente, neanche considerando gli altri otto personaggi. Tredici criminali molto diversi tra loro accumunati da un’ossessione che ottenebra loro la mente: l’ombra del sospetto. La lunga inesorabile ombra del bonsai!

Dodici racconti brevi più uno, il tredicesimo, che ho scritto per esorcizzare le mie paure da globalizzazione. Tredici storie, una al mese, se volete. Ma anche una all’ora o meglio ogni quarto d’ora.

Tre capitoli. Il primo per entrare nel clima della situazione e nella mente del personaggio. Il secondo per descrivere l’azione che innesca il dramma e la suspense. Il terzo per partecipare con umana piètas al suo disastro mentale. Sono piccoli, anzi corti, ma tracciano lunghe e angoscianti ombre. Nella trama restano molte zone d’ombra cupa, tutte da esplorare a cura del lettore. Questo non è un must, ma un desiderio: mi piacerebbero dei lectores in fabula! Solo loro potrebbero, autonomamente e a piacere, penetrare l’ombra del bonsai negli angoli più cupi, più oscuri e più noir degli altri. Facciano attenzione, però: sono i recessi dell’anima!

Narrazioni

« | »

Newsletter

Iscriversi per ricevere notizie sulle nostre attività, sugli eventi, sulle pubblicazioni.

Iscrizione · Cancellazione